Linea "Signature"_Couleur Caramel

Qualche mese fa Couleur Caramel è uscita sul mercato con una linea che stavolta non si preannunciava come una delle sue abituali edizioni limitate (se volete, ho recensito l'ultima p/e 2018 Essence en Provence che sto amando molto), ma che, invece diventerà permanente.


Sto parlando della "Ligne Signature", una collezione interamente ricaricabile con "boîtiers " di rame decorati con un motivo floreale,  arricchiti da strass, per un design sofisticato che dona loro un aspetto decisamente lussuoso. Completa ciascuna confezione una custodia marrone in tessuto di Alcantara.
L'eleganza di questi oggetti è in linea con un'azienda come Couleur Caramel perché rappresentano la tipica femminilità francese, semplice e raffinata al tempo stesso.
I contenitori (è la traduzione che mi sembra più corretta del termine "boîtiers") in commercio sono:
  • 1 contenitore multifunzione per polveri
  • 1 contenitore multifunzione per rossetti, correttori e kajal 
  • 1 contenitore per mascara
Le ricariche sono:
  • 2 mascara
  • 2 correttori
  • 8 rossetti di diversi colori (formula bio o naturale a seconda dei colori)
  • 1 kajal nero
  • 1 esaltatore di colore per labbra
  • 1 polvere compatta
Accapiesse Milano mi ha gentilmente scelta per inviarmi gratuitamente alcune referenze da provare.




Ho ricevuto nell'ordine:
  • boîtier per rossetti
  • boîtier per mascara
  • 2 ricariche di rossetti
  • 1 ricarica di mascara
IL ROSSETTO
Il rossetto è molto confortevole ed idratante, pigmentato, dura diverse ore.
Come spiegato sul sito "La formulazione è ricca di oli e burri che esercitano azione idratante, protettiva, emolliente, nutriente, rigenerante per l'epidermide.
Le vitamine vegetali, presenti nell'olio d'oliva, favoriscono la rigenerazione cutanea. Il burro di cacao bio rassoda la pelle e previene le rughe. Il Viamerine®, polimero lipidico di origine vegetale (approvato Ecocert), produce una forte idratazione e ha effetto lifting."


Per quanto riguarda la formulazione:
65% D'INGREDIENTI ATTIVI
90% DEL TOTALE DEGLI INGREDIENTI È DI ORIGINE NATURALE

INCI:
Ricinus communis (Castor) seed oil* - Hydroxystearic / Linolenic / Oleic polyglycerides - Cera alba (beeswax)* - Sesamum indicum (Sesame) seed oil* - Olea europaea (Olive) fruit oil* - Coco-caprylate / Caprate - Squalane - C10-18 Triglycerides - Oleic/linoleic/linolenic polyglycerides - Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil* - Hydrogenated olive oil stearyl esters - Euphorbia cerifera (Candelilla) cera - Theobroma cacao (Cocoa) seed butter* - Tocopherol - Parfum (Fragrance) - D-Limonene - Geraniol - Linalool 
[+/-May contain : Mica - Silica - CI 77491(Iron oxides) - CI 77492 (Iron oxides) - CI 77499 (Iron oxides) - CI 77891 (Titanium dioxide) - CI 77007 (Ultramarine blue) -CI 15850 (Red 7) - CI 15850 (Red 6) - 
CI 45410 (Red 27) - CI 75470 (Carmine)].

Ho ricevuto due colorazioni: il "rouge précieux" (n.55) e il "rose pop" (n.53).
Il n. 55 l'ho adorato perché è quel rosso che io definisco "da cerimonia" cioè classico, intenso, bon ton. E' quel rossetto che, per texture e durata, trovo ideale per matrimoni o altre occasioni in cui si è invitate e si vuole un prodotto che resti sulle labbra tutto il giorno (o quasi) dando un aspetto estremamente elegante e femminile a colei che lo indossa. Usando questo rossetto, infatti, basta un filo di eyeliner o una matita nera sfumata e una passata di mascara per completare un makeup del giorno semplice e raffinato. Riesco ad indossarlo anche senza matita, ma un pochino va nelle pieghette, per cui, se siete sopra i 35 anni, vi suggerisco comunque di abbinarci una matita  o di fissarlo con una cipria. Dura diverse ore e resta morbido sulle labbra.
Il fatto che si possa riporre nel suo contenitore di rame e estrarlo dalla custodia di tessuto di Alcantara lo rende un rossetto ancora più piacevole da tenere in borsetta: dopo pranzo, dà proprio soddisfazione tirarlo fuori per ritoccare un po' il trucco, magari usando uno specchietto vintage: è un gesto che fa sentire donne d'altri tempi e che mi ricorda quegli oggetti (oramai di antiquariato) che ci si portava dietro per andare in bagno ad "incipriarsi" il naso.
Il n. 53, invece, è un colore che probabilmente di mia volontà non avrei scelto perché è un rosa-corallo decisamente "pop", così come è descritto.  A me un po' "sbatte" e mi sa tanto di anni '80, sembra quasi fluo, però devo dire che, prendendoci confidenza (anche se devo ancora trovare con quale trucco occhi abbinarlo), non mi dispiace, soprattutto per come, una volta steso, con il passare delle ore, si secca un po' lasciando un colore particolare sulle labbra. E' sì un corallo, ma freddo, decisamente estivo. Sicuramente con l'abbronzatura mi starà meglio.


Ho voluto swatcharvi due volte il n.53 per farvi vedere come, secondo me, è cangiante in base ai colori che ci abbinate (quindi conta molto l'abbigliamento e il resto del trucco viso con cui lo accompagnate) o almeno a me sembra così. Il n. 55 è, invece, rosso, punto :-)
Rispetto al classico rossetto di Couleur Caramel nella confezione di cartone, questo contenitore di rame è decisamente più resistente e bello alla vista per questo  fa venire voglia di acquistare anche le altre ricariche (ci sono colorazioni molto belle, le ho swatchate in bioprofumeria).
Il prezzo della ricarica è di €12 per 3,5 gr di prodotto, quanto un rossetto bio di medio prezzo, ma questo è di alta qualità e decisamente performante.
Il prezzo del contenitore è di € 20.

IL MASCARA (Regard infini n. 01)
Il mascara "sguardo infinito" della linea Signature, ha un applicatore incurvato con setoli naturali.
E' consigliato soprattutto per coloro che hanno gli occhi piccoli, perché apre lo sguardo e li fa apparire più grandi ed è adatto a chi ha ciglia che tendono a rimanere dritte o ad incurvarsi verso il basso.

Questo mascara mi ha conquistata da subito perché è un nero intenso e ha uno scovolino che permette una incurvatura favolosa. Io ho già ciglia lunghe, quindi preferisco un effetto incurvante e volumizzante, più che allungante: questo mascara è l'ideale per me.
E' quel mascara bio che non vi farà rimpiangere i mascara siliconici perché rende le ciglia davvero "uau" e, in più, ha i vantaggi di un prodotto interamente naturale e cioè nutre le ciglia, non crea grumi con il passare delle ore (cosa che a me i mascara siliconici solitamente fanno) e può essere rimosso facilmente con un buono struccante per gli occhi (a me va via anche con il latte detergente e una spugna di mare). Io lo tengo tutto il giorno e resta lì perfetto anche a distanza di ore. Ovviamente, non essendo un prodotto waterproof, per lacrime da risate o tristezza, vi colerà come se non ci fosse un domani, sappiatelo ;-)

Per quanto riguarda la composizione:
20% D'INGREDIENTI ATTIVI
99% DEL TOTALE DEGLI INGREDIENTI È D’ORIGINE NATURALE
20% DEL TOTALE DEGLI INGREDIENTI PROVIENE DA AGRICOLTURA BIOLOGICA

INCI: Aqua (Water) - Glycerin** - Hydrogenated olive oil stearyl esters - Acacia senegal gum* - Rosa damascena flower water* - Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax* - Sucrose Laurate - Glyceryl Behenate - Stearic acid - Palmitic acid - Glycerol stearate - Bentonite - Butyrospermum Parkii (Shea) Butter* - Argania spinosa kernel oil* - Xanthan Gum - Carrageenan - Sodium hydroxide - Tocopherol - Benzyl alcohol - Dehydroacetic acid - Parfum (fragrance) - Lactic acid - Silica. 
May contain +/-: CI 77499 (Irons oxide) - CI 77891 (Titanium dioxide) - Mica - CI 77491 (Iron oxides) - CI 77007 (Ultramarine blue)
*Ingredienti provenienti da agricoltura biologica
**trasformati a partire da ingredienti biologici

Di questo prodotto è molto bello il contenitore in rame, però, personalmente, l'ho trovato meno utile rispetto a quello del rossetto, perché solitamente non sono abituata a portarmi dietro il mascara.
In questo periodo in cui comincia il caldo, alle volte ho applicato un po' di blush (della stessa tonalità che avevo messo sulle guance) anche nella piega dell'occhio e poi un paio di passate di questo mascara sulle ciglia per sentirmi in ordine ed avere subito un aspetto curato e uno sguardo luminoso.
Con un makeup occhi più strutturato come uno smokey eyes, applicare questo mascara magari con una passata in più all'attaccatura delle ciglia, rende lo sguardo ancora più intenso.
Ottimo quindi sia per look più sofisticati, sia per quelli più naturali.
E' uno fra i mascara biologici più performanti che abbia mai provato.
La ricarica del mascara costa €18 per 9 ml di prodotto
Il contenitore costa €22

L'altro mascara della collezione (che però non ho provato) si chiama Regard intense.  Ha uno scovolino in silicone con una forma che permette di separare bene le ciglia e di avere un effetto più allungante (anche se  è anche indicato anche per dare volume perché questo tipo di scovolino trattiene una maggiore quantità di prodotto).
Le altre ricariche della Linea "Signature" sono: un correttore (14€) in due tonalità (beige chiaro e beige dorato), un kajal nero (€ 15), un esaltatore di colore per labbra.
In bioprofumeria ho avuto modo di vedere il contenitore per le polveri ( €25) che altro non è che una sorta di palette con specchio, componibile e personalizzabile: mi sembra un oggetto che ha un suo "perché" non solamente esteticamente ma anche come funzionalità, essendo adatto alla quasi totalità dei prodotti di Couleur Caramel in gamma che sono già in cialde rimovibili (è adatto a tutte quelle a forma rettangolare: dagli ombretti alle terre, alle ciprie compatte).

Dal mio punto di vista, in questa linea, la logica del contenitore+ricarica è tutta giocata sullo sfizio-lusso di avere un oggetto particolare assieme ad un prodotto cosmetico della qualità di Couleur Caramel.
Per quanto riguarda il risparmio di acquistare le ricariche, considerate che un rossetto Couleur Caramel solitamente costa sui 18€-20€, mentre queste ricariche costano €12. 
Per quanto riguarda i mascara, rispetto ad uno della linea permanente in confezione di cartone che sta fra i 20€ i 22€, questo tipo di ricarica costa €18.

In Italia, distributrice ufficiale ed esclusiva di Couleur Caramel è Hps Milano, un'azienda di cui vi ho già parlato sul blog, sia dopo aver passato una giornata nella loro sede a Milano dove mi hanno invitata l'anno scorso (per leggerne il racconto ecco il link), sia perché Francesco Maida si è prestato ad una delle mie interviste.


1 commento

  1. Molto belli i rossetti! Di questo marchio non ho ancora avuto modo di provare nulla ma prima o poi vorrei farlo!

    RispondiElimina