Alla ricerca del fondotinta (ecobio) ideale

Visto che il dibattito è aperto e alcune ragazze hanno chiesto il mio parere, ho pensato di scrivere un post sui fondotinta ecobio che ho provato in questi anni. Premesso che secondo me l'ideale sarebbe non usarlo, poi però si deve fare i conti magari con dei piccoli blocchi psicologici per cui con discromie o anche solo un brufoletto non si riesce ad uscire di casa versione "nature".  Inoltre, nessun fondotinta ecobio farà ovviamente l'effetto di uno siliconico: non avremo mai la nostra pelle perfetta, ma del resto la perfezione appartiene solo a photoshop! Col tempo poi si comincia ad accettarsi anche con qualche imperfezione più visibile se è il prezzo da pagare per avere una pelle un po' più sana con la mia personale speranza di potere, prima o poi, rinunciare del tutto all'uso del fondotinta tutti i giorni.

Prima di descrivere la mia esperienza con i fondotinta ecobio, voglio fare una premessa importante.
Ricordatevi che anche se i fondotinta siliconici fanno decisamente un aspetto diverso, sono la prima cosa che bisogna evitare di usare: per esperienza personale, non capivo come mai, pur avendo deterso la pelle, mi rimanesse del fondotinta sugli asciugamani che non andava via neanche dopo doppi lavaggi in lavatrice...figurarsi quello che faceva sulla pelle! Inoltre molte ragazze che passano all'ecobio non trovano miglioramenti perché magari hanno una routine viso con prodotti ecobio, ma poi si truccano con fondotinta e make-up siliconici. Inoltre, è bene ricordare che lo stato della pelle "sotto" è fondamentale per l'effetto del fondotinta sopra, quindi a volte non è sbagliato il fondotinta, ma i prodotti di skincare.

Negli anni in cui sono passata all'ecobio, ho provato diversi fondotinta, ma non tutti quelli che ci sono in commercio perché comunque un fondotinta con un PAO massimo di 6 mesi e che costa una certa cifra non mi va di buttarlo dopo poco tempo solo per provarne un altro.


Attenzione!
Quello che può andare bene per me può non andare bene per un'altra persona o viceversa;-)
Io ho una pelle misto-asfittica, molto sensibile (quindi pur avendo imperfezioni, tendo anche ad avere pellicine ogni tanto o brufoletti), chiara con sottotono caldo, discromie da esiti di imperfezioni e melasma. Finora ho avuto questa esperienza:
- ho una palese predilezione per i fondi minerali, non tanto per la loro resa, ma per la necessità di un prodotto impalpabile e con pochi ingredienti
- il fondotinta liquido non lo tollero molto, forse perché sotto metto comunque la mia idratazione e quindi si creano troppi strati di prodotti. 
- i fondotinta compatti sono troppo corposi per me.
Cosa cerco da un fondotinta? Per tutti i giorni, una coprenza media e la possibilità di far respirare la pelle. Per un trucco particolare, una coprenza decisamente maggiore.

In foto: fondotinta 100%pure

FONDOTINTA USATI FINORA

FONDOTINTA BARE MINERALS 
E' il primo fondotinta che ho usato quando sono passata ad una routine ecobio. Per chi ha la pelle mista o grassa, la cosa più importante è farla "respirare" quindi il fondo minerale è ottimo da questo punto di vista.  Questo fondo della Bare minerals è di facile reperibilità perché si trova da Sephora e io mi ci sono trovata davvero bene, però non l'ho ricomprato perché esistono fondi minerali con INCI migliori e, con il senno di poi, la colorazione che ho usato è forse troppo rosata per me, anche se ho finito la confezione e non mi ci sono trovata affatto male.
Colore: Fairly medium 
Fascia prezzo:  € 30

FONDOTINTA MINERALE BENECOS 
In previsione dell'estate scorsa avevo provato  il medium beige che però trovo un po' scuretto per la mia pelle e forse contiene qualche olietto per cui, alla fine della giornata, il viso mi si lucidava un po' troppo. Ancora giace nel cassetto, non lo ricomprerò.
Colore: medium beige
Fascia prezzo: sotto i 10 €

FONDOTINTA NEVE COSMETICS HIGHT COVERAGE: non l'ho mai acquistato, ma solo provato e non è adatto alla mia pelle perché essendo molto coprente rischia di sottolineare le lineette e pellicine sul volto. Forse è più indicato per chi ha la pelle decisamente grassa, non saprei.
Fascia prezzo: €10-15

FONDOTINTA LILY LOLO: tra i fondi minerali è quello che preferisco, ha una tenuta perfetta, ha un'ottima coprenza e durata. Io ho provato sia il Candy Cane che il Warm peach: l'uno vira più sul rosato quindi forse lo consiglierei più alle bionde, l'altro va meglio per chi come me ha un sottotono caldo anche se vira un po' sul giallino. Per il futuro ho ricomprato il Warm peach, anche se  forse l'ideale sarebbe miscelarli per ottenere il colore ideale. In passato ho trovato comodo, prima dell'estate, acquistare dal sito di Lily Lolo i samples così man mano che il colorito cambia in base al grado di abbronzatura si ha sempre il fondotinta del proprio incarnato del momento :-)
Colore: candy cane/warm peach
Fascia prezzo: €10-20

FONDOTINTA MINERALE UNE: è un buon fondo minerale, l'ho usato quest'inverno, la confezione è piccola e comoda anche se non ha la jar richiudibile come quella di Lily Lolo, coprenza e tenuta medie. Il colore è l'ideale per me, come colore è meglio del Lily Lolo, però come fondotinta minerale trovo si di qualità superiore quello di LL. Però la UNE in Francia è reperibile anche nei supermercati, mentre Lily Lolo va comunque sempre ordinato su internet.
Colore: M03 beige clair
Fascia prezzo: € 20-25

FONDOTINTA 100% PURE 
E' un ottimo fondotinta liquido, sembra virare sull'arancio, invece poi steso fa un effetto molto bello. non è sufficientemente coprente come il Liquidflora , evito comunque di usarlo tutti i giorni perché tende a farmi venire delle impurità, forse proprio perché la mia pelle non tollera il fondotinta liquido:-) Se però devo fare un trucco da sera o un'uscita fuori lo uso volentieri. Nelle foto trovate uno swatch prima e dopo l'applicazione.
Colore: with peach
Fascia prezzo: €30


FONDOTINTA LIQUIDFLORA
Questo è "il" fondotinta, voglio dire che se avete una serata particolare, e magari dovete farvi delle foto, questo fondotinta credo che sia l'ideale per un trucco professionale (io dopo applico la cipria della Neve Cosmetics). Però mi crea impurità perché è troppo "pesante" per me. Nelle grandi occasioni resta comunque l'unico che si avvicina ad un effetto da fondotinta non ecobio. L'unico neo è che il PAO è di soli 6 mesi per un prodotto che comunque costa parecchio, quindi bisogna valutare quanto lo si usi o meno.
Colore: 02
Fascia prezzo: € 30

FONDOTINTA COMPATTO in STICK COULEUR CARAMEL
Mi è stato consigliato per il mio tipo di pelle, fa un effetto strano sulla mia pelle, come se non venisse assorbito: al contrario di quello che promette, a me tende a lucidare e seccare al medesimo tempo. La colorazione poi è troppo chiara per il mio incarnato. Peccato, perché è costato parecchio!
Colore: n.12 beige chiaro
Fascia prezzo: €30

FONDOTINTA LIQUIDO BENECOS
Fra tutti è un prodotto che boccio completamente. Costa poco, circa 7 euro e in mancanza di bioprofumerie o della possibilità di ordini online, è forse il più facile da reperire perché si trova anche da Naturasì, però ha un pessimo odore e soprattutto non riesco a stenderlo: si asciuga troppo in fretta e quindi l'applicazione è sempre disomogenea, restano sgradevoli strisciate.
Colore: nude
Fascia prezzo: sotto i 10€


FONDOTINTA LIQUIDO TRANSLUCENT DR. HAUSCHKA
E' il miglior fondotinta liquido per tutti i giorni, magari con un po' di cipria dopo da tamponare sopra. L'unico handicap per me è la colorazione perché la 00 è troppo chiara e la 01 troppo scura, l'ideale è mescolarle, ma ciò significa dover acquistare due confezioni. Contiene alcol, a me non dà fastidio perché i prodotti Hauschka li tollero molto bene, l'unica cosa è che se lo usate poco e va a male puzzerà proprio di alcol. In ogni caso, è un fondotinta ottimo.
Colore: 00 o 01
Fascia prezzo: €20-€25

BB CREAM UNE
Non mi è piaciuta, non ha una coprenza buona e tende a lucidarmi la pelle a fine giornata, pur non avendo di solito questo problema. Assomiglia di più ad un fondotinta compatto e la mia pelle non li ama.
Colore: Beige clair I04
Fascia prezzo: € 20-€25

BB CREAM SO BIO versione normale e light
Ho usato la versione normale nella colorazione 01 che è pari ad un fondotinta come pastosità e mi è piaciuta molto, ma, con il senno di poi, pur non essendo comedogena, siccome comunque io sotto voglio applicare la mia crema idratante e effettuare la mia routine viso completa, forse il mix diventa troppo nutriente per la mia pelle che, pur non essendo grassa, tende ad avere impurità. 
La scorsa estate ho usato per tutti i tre mesi la versione light nella colorazione 02 che è un po' più scura del mio colore di pelle ma che, per la stagione si adatta meglio a dare un aspetto più sano. Non è molto coprente, è comoda da applicare in un periodo in cui non si ha tanta voglia di truccarsi, però, con il senno di poi, non sono convinta di riacquistarla per l'estate prossima perché a fine giornata lucida un po' e per gli stessi motivi per i quali, per come uso io la bb cream, non mi ha convinta neanche la versione normale.

Colore: 01 per la normal, 02 per la light
Fascia prezzo: € 10-€15


FONDOTINTA FLAT PERFECTION Neve Cosmetics
Lo sto usando in questo periodo, perché vorrei lentamente abituarmi ad usare sempre meno fondotinta fino ad eliminarlo. Non è un fondotinta che copre molto, sembra più una cipria ma in compenso dura di più anche se resta un po' polveroso. Non mi dispiace, però non mi fa impazzire perché comunque tende, forse per la presenza di talco, a seccarmi un po' la pelle. Lo trovo però ideale per non stare tre ore a truccarsi e perché, rispetto ad un fondo minerale, è più comodo da portare dietro per un ritocco veloce, inoltre ha un packaging che mi piace moltissimo.
Colore: medium warm
Fascia prezzo: €10-€15

Vuoi leggere le altre puntate sulla ricerca del fondotinta (ecobio) ideale?
Vai alla #2
Vai alla #3

14 commenti

  1. Be', ne hai provati parecchi! Tra questi io mi trovo stupendamente con la bb cream So'Bio e il fondo 100% Pure.
    Ma mi hai fatto venire voglia di provare quello Liquidflora!

    RispondiElimina
  2. Ciao Federica! Sì ne ho provati parecchi ma non tutti assieme, è un sommario di 3 anni di fondotinta ecobio :-) Tranne i Benecos e i Colour Caramel li ho testati fino a finire la confezione. Il Liquidflora e il Pure li ho ancora da finire, ma perché li uso solo per le grandi occasioni e infatti mi dispiace che il Pao sia solo sei mesi, per fortuna ora è periodo di matrimoni;-) Sicuramente il Liquidflora è più denso e cremoso del 100% pure che rimane più fluido e meno coprente: valuta quindi tu in base alla tua pelle.

    RispondiElimina
  3. Per me che ho pelle normale che tende a tirare senza crema e tende a lucidarsi con i fondotinta liquidi, credi che potrei usare un fondo minerale? Ho paura che mi faccia effetto polveroso in faccia e mi evidenzi pieghette

    RispondiElimina
  4. Ciao Tatiana, forse potresti provare fondotinta liquido+un velo di cipria per evitare l'effetto lucido. Per i fondi minerali puoi provare ad usarli da "bagnati" cioè spruzzando un po' di acqua floreale (ad esempio di rosa) sul pennello che usi per applicare il fondo minerale ;-)

    RispondiElimina
  5. Woow, hai provato davvero tanti fondotinta bio! Io non rinuncerei mai ai miei fondotinta siliconici però devo dire che la bb cream della so bio mi incuriosisce parecchio come prodotto da tutti i giorni per far respirare un po' la pelle ;-)
    Brava, complimenti per il blog, da oggi ti seguo!
    Se ti va fai un salto da me:

    http://pinkfreezeblog.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Bè si tratta di fondotinta provati in ben 3 anni...:-) Liberati dei fondotinta siliconici, oppure è inutile usare l'ecobio per la skincare:-) Grazie per seguirmi!

    RispondiElimina
  7. Ciao, ne hai davvero provati molti :) io ho appena comprato l' avril chiaro, che risulta comunque un po' scuro su di me. Sono molto molto pallida, ed il mio problema è quindi che non riesco a trovare fondotinta ecobio del mio colore, ed avendo la pelle anche un po' secca, ho paura che i minerali me la rovinino proprio, per così dire. Il kiko 101 ivory è l'unica tonalità adatta a me, finora, ma da quando ho scoperto la verità sui fondotinta siliconici vorrei davvero eliminarli, purtroppo però non sono ancora riuscita a trovare un'alternativa che si adatti bene.. Hai qualche consiglio da darmi?:)

    RispondiElimina
  8. Ciao Marta, benvenuta! La Kiko lasciala stare! Per il colore potresti provare il dr.hauschka 00 che è veramente chiarissimo. Per la pelle secca bevi molto, cura l'alimentazione e prova a passare ad una routine viso completamente ecobio ;-)

    RispondiElimina
  9. Ciao Silvie! Leggendoti credo di avere una pelle simile alla tua, vorrei chiederti qualche consiglio/opinione. Macchie da iperpigmentazione/piccole cicatrici post punti neri: come le tratti in estate? Io adoro prendere il sole ma da ormai un paio d'anni ho la fronte che è tutta una macchia e dall'anno scorso macchiette anche su guance e zona baffetti. Ho iniziato ad usare protezione 50+ specifica per macchie, il viso si abbronza gradualmente, le macchie non peggiorano ma si vedono sempre molto...che fare? Smettere di prendere del tutto il sole? :-((( Fondotinta: ora sto usando l'high coverage tan neutral di neve ma lo trovo poco coprente/uniformante soprattuttto sulle macchie, quest'inverno ho usato il 100% pure golden peach ma alla lunga l'ho trovato davvero molto pesante; in primavera ho provato anche la BB cream di so bio etic al latte d'asina 02 (con il caldo troppo oliosa per la mia pelle e un po' chiara) e il flat perfection medium neutral di neve (mi secca troppo!) vorrei provare coleur caramel, indecisa tra il compatto (che leggo non ti ha entusiasmato) e l'hydracoton, un consiglio spassionato?! infine il correttore: ho provato nascondino di neve, terribile :-( mi secca il contorno occhi e le rughette si moltiplicano, consigli quello di couleur caramel per un contorno occhi secco/disidratato? Grazie mille in anticipo!

    RispondiElimina
  10. Ciao EffePi per verificare se hai una pelle asfittica ti consiglio di leggere le schede dei vari tipi di pelle sul sito della dottoressa Riccarda Serri. Non ho provato i fondotinta della Colour Caramel quindi non so darti un'opinione, è comunque un'ottima marca e sì il correttore occhi, come ho già scritto, mi piace molto. Come fondo minerale potresti provare lily lolo. Per i problemi di macchie non so dirti, intanto cura la pelle e cerca di riequilibrarla, bisogna affrontare un problema alla volta e non fissarti ;-)

    RispondiElimina
  11. intanto ottima recensione. IO ho una pelle esattamente come la tua, ma ho 42 anni (non so tu) dunque comincio ad avere qualche problema di secchezza. Effettivamente, il top anche per me è Liquidflora (il fluido, perchè quello compatto invece l'ho trovato pessimo). Ed anche tra i minerali, che ho provato tutti comprese tante marche americane e canadesi, alla fin fine preferisco Neve, che non è affatto male. In particolare il Flat perfection, che dopo qualche dissidio iniziale ora apprezzo, se ci metto sotto una valanga di idratante. Il fondo di Coleur Caramel ce l'ho, e a mio avviso non vale affatto la spesa (è sui 27 €).
    Sono tentatissima da Dr Haushka, che ancora non ho. Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua testimonianza! Dr Haushka è buono però tende ad andare a male rapidamente quindi va usato tutti i giorni e non è semplice trovare la colorazione giusta. ;-)

      Elimina
  12. Ciao Silvie....sono alla ricerca di un fondotinta Bio,ho la pelle grassa,potresti consigliarmi un fondotinta che mi lasci respirare la pelle?grazie da oggi inizio a seguirti. :)

    RispondiElimina
  13. Ciao Esmeralda, grazie per seguirmi :-) La pelle grassa non si cura con il fondotinta, ma con una corretta alimentazione, verificando lo stato dei propri ormoni con un/una ginecologo/a, evitando trucchi siliconici e con paraffine sul viso e come tu stessa hai intuito....lasciando respirare il più possibile la pelle. Ti consiglierei di evitare prodotti come le BB cream e di orientarti di più su fondi minerali. Ricordati che è importante la detersione mattina e sera!

    RispondiElimina