Linea Frutti Rossi Biofficina Toscana e.... confronto struccaggio!

Avevo visto e toccato con mano i "prototipi" di questi prodotti al Sana 2015 ma Claudia e Co., alias Biofficina Toscana, si sono presi ancora qualche mese  per mettere a punto questa nuova Linea viso ai frutti rossi che ha questo nuovo principio brevettato: il Rubiox. Per i dettagli vi rimando all'eloquente spiegazione sul sito dell'azienda: http://www.biofficinatoscana.com/blog/linea-viso-biofficina-ai-frutti-rossi-con-rubiox/
All'epoca mi colpì soprattutto la morbidezza e l'odore dello scrub che avevo provato su una mano. Poi a novembre Biofficina Toscana mi ha contattata per chiedermi se avessi voluto riceverli in omaggio. Lì per lì ho accettato volentieri l'acqua micellare  declinando l'omaggio dello scrub viso perché, come sa chi legge questo blog,  è un prodotto che non uso, avendo la pelle molto sensibile. Mi sarebbe dispiaciuto ricevere qualcosa gratis che magari avrebbe fatto più contenta qualcun'altra. Invece poi l'azienda mi ha convinta ad accettare  di ricevere anche questo secondo prodotto, visto che avrei potuto dare un feedback proprio rispetto al mio tipo di pelle.
Come capita ai lanci di nuove linee, la letteratura di prime impressioni solitamente abbonda in rete e, da lettrice, la trovo piuttosto inutile. Per questo, come sempre, preferisco prendermi il mio tempo per testare i prodotti. Devo dire che su questa Linea viso ai frutti rossi gli articoli usciti sono stati tantissimi perciò ho deciso di parlare delle mie impressioni, ma rendendo questa recensione più utile di una semplice presentazione di una nuova linea.....capirete leggendo più avanti.


Io non amo gli scrub sul viso, ho la pelle molto sensibile, l'ho detto. Questo scrub devo dire che è molto delicato. Si presenta come una sorta di smoothie cremoso allo yogurt dal sapore di frutti di bosco...ecco visto?   Sembra la presentazione di una ricetta di cucina: ho detto "sapore" ma giuro che non l'ho assaggiato! In effetti, però, l'odore ricorda proprio uno yogurt cremoso con i frutti di bosco e dentro i semini delle fragole. All'interno, infatti, ci sono proprio una sorta di semini ma per nulla graffianti sulla pelle.  Direi che più che uno scrub, questo prodotto è un gommage: questi "semini" che al tatto sembrano quasi gommosi non sfregano la pelle ma consentono di fare un bel massaggio. Mi sarebbe piaciuto che massaggiando si fossero pian piano disciolti, invece rimangono comunque interi. A parte questo, è un prodotto molto piacevole da usare, lascia la pelle liscia ma - a differenza di un normale scrub- non resta oleosa perché comunque la parte "yogurtosa" del prodotto è come una crema soffice e vellutante. E' uno scrub molto delicato. Io però non lo uso più di due volte a settimana e mi piace come rito sotto la doccia:  mentre magari aspetto il tempo di posa della maschera per capelli,  in un momento in cui la pelle è bella bagnata e comunque i pori sono aperti per il vapore acqueo, mi metto un po' di questa delizia sul viso e procedo con un massaggio delicato e movimenti circolari. Lo uso anche quando ho qualche pellicina o vedo la pelle un po' spenta,  allora è l'ideale come trattamento una tantum e sì, secondo me, fa un effetto "rigenerante-illuminante", ma al tempo stesso delicato. (Sui punti neri, invece, non vedo effetto, ma per quelli, come dico sempre, non è lo scrub a fare la differenza ma una corretta skincare, alimentazione e anche magari non abitare in città...).  Devo dire che questo scrub è ottimo anche perché permette di massaggiare, e quindi riattivare la circolazione e l'ossigenazione della pelle: per questo credo che sia molto adatto anche a pelli spente o a chi vive in città. L'ho poi usato con piacere anche sul decolté dove la pelle è più spessa rispetto al viso e lì è veramente perfetto. La confezione in cui si presenta, come  quella dell'acqua micellare, ha un colore distintivo della linea: il viola. Bellissima scelta! La confezione è da 100ml che, secondo me, sono tantissimi per uno scrub viso con un PAO di soli 6 mesi, per ora sono solo due mesi e mezzo che lo sto usando, potrò verificare solo allo scadere del sesto mese se poi lo finirò. in tempo.
Un'accortezza da tenere presente: considerate che è un prodotto che si deperisce o secca facilmente (l'ho notato perché non avendo risciacquato bene il piatto doccia ho visto poi come sono diventati i residui rimasti lì, oppure quelli  intorno alla confezione), quindi, soprattutto se lo usate sotto la doccia o quando fate il bagno, cercate sempre di evitare di prelevare il prodotto facendo cadere acqua nella confezione e accertatevi di ripulire bene intorno al barattolo prima di richiuderlo. 
Quando spesso consiglio di non fare scrub, di non "scartavetrare" la pelle e stressarla con trattamenti aggressivi, ecco mi sento di dire che questo è invece un tipo di "scrub" molto delicato che, se usato con un massaggio altrettanto delicato, è da tenere in considerazione (sempre che abbiate la pelle integra e senza stati infiammatori in corso, ma questo vale per tutti i tipi di trattamenti di questo genere). Ha solo un'unica grande controindicazione, vi avverto: viene voglia di mangiarlo! :-)

Per parlare, invece, dell'acqua micellare ai frutti rossi ho deciso di farlo mettendola a confronto con il latte tonico bifasico, sempre di Biofficina Toscana. 

Come vi dicevo prima, non trovavo utile scrivere la solita recensione, visto che ce ne sono già tantissime in giro, inoltre ammetto che l'idea di questo confronto mi è venuta spontanea anche per un altro motivo, visto che il latte tonico bifasico è sempre nel mio beauty. 
In realtà, sono due prodotti molto diversi fra loro,  già solo come si presentano: l'uno come "lozione viso struccante e detergente" con due "componenti-fasi" da mescolare agitando la confezione prima dell'uso; l'altra ha la consistenza di un'acqua al profumo di frutti di bosco, destinata ad una "delicata azione polivalente viso-occhi". In generale, entrambi servono per lo struccaggio con dischetti di cotone.
Come forse ho avuto modo di dire altre volte, a me non piace struccarmi con i dischetti di cotone, sia perché lo sfregamento non è l'ideale per la mia pelle delicata, sia perché comunque io amo lavarmi la faccia con l'acqua. Oramai per detergere il viso di solito uso un unico tipo di prodotto che è il latte detergente a risciacquo. 
Per i miei occhi delicati, invece, non mi trovo bene con il latte perché alla fine mi brucia e considero scomodo l'utilizzo di un olio perché, anche se risciacquato, lascia sempre il contorno occhi un po' oleoso. Perciò oramai da anni ho trovato il mio prodotto ideale che è il Latte tonico bifasico di Biofficina Toscana, comprato e ricomprato più volte senza mai abbandonarlo.
Strucca veramente bene anche il trucco waterproof. Va comunque risciacquato (perché in esso sono presenti dei tensioattivi) ma tanto è quello che faccio comunque. Di solito strucco prima gli occhi con un dischetto di cotone e il Bifasico, poi prendo un po' di latte detergente, lo passo su viso umido e massaggio per bene tutto il viso e poi sciacquo il tutto.
Quindi posso dare la mia impressione principalmente e soprattutto rispetto a questo tipo di utilizzo.
Dovendo provare l'acqua micellare ai frutti rossi avevo  diversi pregiudizi. 
In primis il fatto in sé che fosse un'acqua micellare, cioè un tipo di prodotto che non mi ha mai ispirata per diversi motivi: mi dà la sensazione di non avere la pelle completamente pulita da tutti i residui di trucco, il suo utilizzo mi è sempre sembrato un inutile passaggio per la mia skincare (preferisco fare due passate di latte detergente a risciacquo). Al Sana, Claudia mi aveva detto che, rispetto al bifasico, questa acqua micellare è più adatta alle pelli impure o alla stagione estiva e che ha il vantaggio, essendo priva di tensioattivi, di non dover essere risciacquata. Questo aspetto mi ha incuriosita tantissimo. Premetto che quest'acqua micellare ha un odore stupendo e, al tempo stesso delicato; non "da mangiare" come lo scrub della stessa linea, ma comunque lo ricorda. Sul dischetto forma una specie di "schiumetta" che a me non piace molto, ma nonostante questo dettaglio, è un prodotto che mi è piaciuto.
Per quanto riguarda l'utilizzo come struccante occhi devo dire che fa il suo dovere, bisogna fare un po' più d'attenzione che non vada negli occhi perché, anche se delicata (c'è comunque acqua di fiordaliso), forse lo è un pochino meno del bifasico (che ha anche acqua di camomilla ed estratto di eufrasia), però, rispetto a quest'ultimo, dà un piacevole effetto fresco. 
Avendo un tipo di prodotto del genere a disposizione, ho deciso di sperimentarlo anche in altro modo rispetto al mio abituale. Nei giorni in cui magari non esco di casa o anche quando esco ma non mi trucco se non con un po' di correttore, l'ho utilizzata nei seguenti modi: la sera come unico rito di skincare oppure la mattina appena sveglia. Dà un piacevole effetto fresco pulendo la superficie della pelle da polvere ed eventuale oleosità.                           
Quindi ricapitolando.
L'Acqua micellare e il Bifasico sono entrambi venduti in confezioni da 200ml. Il Bifasico costa circa €13-14, l'Acqua micellare costa circa €11-12 a seconda degli store. Il Bifasico va risciacquato, l'Acqua micellare no. Entrambi possono essere usati per viso e occhi però il Bifasico resta più "oleoso", l'acqua micellare dà un effetto fresco come fosse un tonico.
Considerate che io uso questi prodotti principalmente per lo struccaggio occhi, perché sul viso, come ho già detto, preferisco usare un'altra tipologia di prodotto.
Io adoro il Bifasico e trovo che sia comunque più delicato forse anche perché, essendo un po' oleoso, devo sfregare di meno con il dischetto di cotone rispetto all'Acqua micellare.  Trovo che la texture sia più confortevole per me e quindi, da questo punto di vista, probabilmente continuerei a ricomprare il bifasico Siccome però, per l'uso che ne faccio, 200ml con un PAO di 6 mesi sono davvero troppi e mi capita sempre di  non riuscire a finire la confezione in tempo (infatti, sarebbe davvero carina, anche magari per il viaggio, una confezione da 100ml....), penso che l'Acqua micellare con i suoi 12 mesi di PAO possa essere più conveniente per me, anche perché potrei consumerne di più anche sul viso nei casi che ho descritto sopra o magari nella stagione estiva quando mi trucco poco potrebbe diventare un prodotto multifunzione utile. Se siete di quelle persone che usano abitualmente l'acqua micellare per struccare tutto il viso, credo che questa ai frutti rossi sia stupenda anche solo per l'odore. Se, invece, come me usate questo tipo di prodotto solo per gli occhi o se magari volete un prodotto per struccaggio simil-acqua micellare ma avete la pelle secca e sensibile, allora vi consiglio il bifasico che è un prodotto davvero sui generis e delicatissimo sugli occhi.

Una curiosità mia. Caratteristica di questa linea tutta testata al nichel, come del resto tutti i prodotti di Biofficina Toscana, è stata l'utilizzo dei frutti rossi (mora, uva spina, ribes, mirtillo). Solitamente, per chi è allergico al nichel, i frutti rossi sono alimenti che non possono essere utilizzati nella dieta e quindi mi viene sempre da chiedermi come si possa rendere un prodotto cosmetico nichel tested (e questi di Biofficina sono testati allo <0,0001%) utilizzando materie prime che di base ne conterrebbero perché ciò dipende sì dal terreno in cui sono state coltivate, ma anche dalla natura genetica stessa della pianta. Immagino che in un cosmetico le quantità usate siano nella misura di estratti usati in minima quantità, ma sarebbe interessante approfondire questo argomento, soprattutto perché se è possibile farlo con i cosmetici...magari un giorno sarà possibile fare degli alimenti testati? Magari sto dicendo delle sciocchezze, ma vi rendo partecipe delle mie riflessioni ad alta voce e se qualcuno di competente vuole rispondere mi fa piacere:-)





12 commenti

  1. Davvero molto completa ed utile la tua recensione! ^_^ Sono molto attratta dallo scrub, in quanto la mia pelle delicata non ama quelli aggressivi, credo che prima o poi lo proverò :)

    RispondiElimina
  2. Che bella recensione e concordo con te, non ha senso limitarsi a fare un articolo senza aver avuto i giorni sufficienti per provarlo, se si vuole diffondere la notizia della nuova uscita basta condividere sui social il comunicato stampa della ditta. A parte questo io che adoro gli scrub, questo di biofficina fa al caso mio, adoro che i micro granuli sembrino gommosi, l'ho provato con lo scrub di Hevea e lasciano una sensazione tanto piacevole! Ma questo non è immerso negli oli come l'altro quindi più adatto alle mie esigenze. L'acqua micellare l'ho regalata alle mie sorelle e si trovano bene, ma anche io amo il bifasico, che è il prodotto in assoluto che ho ricomprato di più tra i prodotti bio.

    RispondiElimina
  3. Ciao! Ti ho scoperta da poco, ottima review molto utile e dettagliata! Anche io ho la pelle molto delicata e dopo aver letto la tua recensione penso proprio che proverò lo scrub viso ai frutti rossi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia, spero continuerai a leggere i miei post e che possano esserti utili;-)

      Elimina
  4. Ciao! Biofficina Toscana è in assoluto uno dei miei marchi preferiti eco bio e sono felice che sia anche italiano. Amo il bifasico ma non ho mai provato gli scrub perché abitualmente li faccio in casa. Uso il loro deodorante, balsamo e shampoo. Non escludo di comprare altri prodotti, sono davvero ottimi!
    Ho scoperto da poco il tuo blog, mi piace davvero moltissimo! :) Sono una tua nuova iscritta. Se ti va passa a vedere il mio blog, ne sarei felice! A presto peonynanni.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io amo molto Biofficina :-D Grazie della visita e sono felice che il mio blog ti piaccia, spero tornerai da queste parti...ciao!

      Elimina
  5. Ciao, io il bifasico l'ho usato anni e l'ho amato, pensa che nessuno se la filava come azienda la Biofficina, aveva pochi prodotti, poi me lo hanno levato dal biologico dove mi servivo e ora si trova solo on line. Sono curiosissima di provare l'acqua micellare. Prima o poi un ordine lo faccio. La tua recensione ha fatto pendere l'ago della bilancia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il commento e per la visita. :-)

      Elimina
  6. li sto apprezzando tanto anche io, bisogna che ne parli prima o poi XD

    RispondiElimina