Cose che sto imparando #1

In questi anni di passaggio all'ecobio, ma soprattutto in questo percorso di maggiore consapevolezza circa le sostanze che metto sulla pelle e anche di ascolto della mia pelle, sto imparando molte cose.
Per questo voglio elencarle man mano.




AVERE PAZIENZA La pelle si rigenera ogni 28 giorni quindi prima che un prodotto faccia il propria effetto o che lei abbia tempo di reagire positivamente ci vuole molta pazienza: sembra una banalità e invece è un elemento molto importante. Stare tutti i giorni a guardarsi allo specchio con la lente di ingrandimento non aiuta di certo e talvolta è meglio "dimenticarla", struccarsi quasi come un gesto meccanico senza stare a guardarsi troppo allo specchio aiuta parecchio! (ps: ovviamente se un prodotto dà invece una reazione allergica o "strana" nei primi giorni, meglio invece sospenderlo subito).

NON AVERE ALTE ASPETTATIVE Allora se uno vorrebbe tornare alla pelle di pesca di vent'anni prima o avere la pelle photoshoppata delle modelle sulle copertine delle riviste parte già perdente e la frustrazione sarà molto elevata, nessun miglioramento sarà notato. Iniziare invece ad ascoltare la propria pelle, a lasciarla anche un po' in pace, può essere un modo per far sì che piano piano stia meglio: essere più tolleranti con se stesse.

RISOLVERE UN PROBLEMA ALLA VOLTA Spesso in passato volevo risolvere il problema della secchezza, in contemporanea i brufoli e anche le macchi e già che c'ero anche la grana e i rossori: operazione impossibile! Con il rischio di usare tanti prodotti, cambiarne altrettanti tanti e dare messaggi contraddittori o troppi messaggi alla pelle. Ho imparato, invece, che per prima cosa con una pelle asfittica e talmente assottigliata come la avevo che bisogna fare un passo alla volta: per prima cosa ho dovuto ristabilire il film idrolipidico (mettendomi l'anima in pace circa le impurità), poi curare i "brufoli" e poi, una volta fatto questo, pensare a come purificarla, lasciando il problema macchie come l'ultimo dei miei problemi. Me l'ha insegnato il mio dermatologo e devo dire che aveva ragione. Adesso ho ancora tanti punti neri ma una grana completamente diversa per cui anche i punti neri sono diversi rispetto ad una volta: escono quasi da soli perché la grana sotto è più sana, più compatta di quando tentavo di farli uscire manualmente (cosa da non fare MAI) e tanto non ci riuscivo e anzi irritavo la pelle già ipersensibile e sottile di suo.

1 commento

  1. sono molto d'accordo con tutto!!! Il bello di passare all'ecobio è anche quello di maturare queste consapevolezze e di imparare a pensare in maniera più critica.

    RispondiElimina