CAPELLI RICCI_olio lucidante e crema ristrutturante Biofficina Toscana

Da lettrice di blog detesto quando, al lancio di un nuovo prodotto, escono trecento recensioni in contemporanea  soprattutto se, la maggior parte delle volte, sono un copia e incolla di informazioni generiche che si possono leggere anche sul sito dell’azienda. Eccomi quindi a darvi le mie impressioni, dopo  due mesi di utilizzo, sui nuovi prodotti  per capelli di Biofficina Toscana che l'azienda mi ha gentilmente inviato. Per le schede tecniche, vi linkerò direttamente le info dal sito di Biofficina Toscana, così non vi tedio con informazioni che potreste leggere e scrivere anche voi:-)
Premetto, per chi non lo sapesse, che io ho capelli lunghi, ricci e fini, tendenti al secco: lo specifico per contestualizzare anche su quale tipo di capello sono stati testati i prodotti, visto che certamente su altri tipi di capelli, usati quindi con altre finalità, avranno effetti e risultati differenti (sembra una cosa scontata, ma non lo è!)



La CREMA CAPELLI RISTRUTTURANTE
( scheda prodotto con tutte le info tecniche, formulazione prodotto, prezzo etc.: http://www.biofficinatoscana.com/prodotto.php?pid=51)

Si può usare sia su capelli asciutti che bagnati.
L’ho utilizzata di solito sulle lunghezze prima dell’asciugatura, quindi su capelli bagnati e tamponati  in due modi: 1) la applico sulle lunghezze, pettino i capelli, “fisso” il prodotto passando un po’ il phon tiepido e poi metto la spuma su tutti i capelli 2) se voglio un effetto più naturale (ma che dura meno nei giorni successivi) la utilizzo mescolata alla Lozione Ricci Morbidi, sempre di Biofficina Toscana, applicando il paciugo sulle lunghezze facendo un minimo di fitagem (tecnica su cui c’è un’ampia “letteratura” su internet, basta andare su google o youtube) e mettendo la spuma solo in testa, per avere un po’ di volume che duri (i miei capelli tendono, anche per il peso della chioma, a quello che io chiamo “effetto cocker” eh eh). In realtà, c’è anche un modo 3) e cioè applico la crema in combo con l’olio ristrutturante: applico l'olio, passo un po’ di phon tiepido, applico la crema, ripasso un po’ di phon tiepido e poi metto la spuma, oppure null'altro e asciugo il tutto con il diffusore.
L’altra modalità su capelli asciutti è quella per cui questo prodotto mi ha conquistata!
Nei giorni successivi al lavaggio, infatti, quando tendono ad avere quella che io chiamo “lanetta”, cioè vuoi per l’umidità, vuoi perché i miei capelli ricci basta dormirci una notte, che, al risveglio, te li ritrovi a svolazzare perdendo la forma del boccolo, soprattutto a livello della cute. Non potendoli pettinare come fanno le persone dotate di capelli non ricci (li pettino solo al lavaggio), l’unica soluzione per ricomporre la “lanetta” è  utilizzare un prodotto per lo styling che “faccia riprendere il riccio”. Solitamente uso la Lozione Ricci Morbini di Biofficina Toscana che, pur avendo la consistenza di un gel, dà un effetto meno “bagnato” e rigido rispetto a quella Ricci definiti, e quindi di solito la trovo ideale per l’utilizzo che ne faccio (è un must nel mio beauty). Questa volta, i giorni successivi al lavaggio, ho provato, invece, a mettere solo la Crema Ristrutturante, magari cercando di fare un po’ di fitagem sulle ciocche più disordinate….e devo dire che è stupenda. Non che questa crema sia omologa come utilizzo alla lozione ricci morbidi, quindi sono più io che, nell’utilizzo su capelli asciutti, le uso come omologhe o in combo. In effetti la crema (che è di consistenza simile ad un latte un po’ più denso e dal caratteristico odore che io chiamo di “bimbo”, tipico di alcuni prodotti di Biofficina Toscana) non nasce come un prodotto per lo styling, eppure mi toglie quell’odiato effetto lanetta perché nutre i capelli e li ridisciplina rapidamente, senza però lasciare un effetto più “artificiale” come un prodotto studiato apposta per lo styling (soprattutto quando andate di fretta e non lo dosate bene). I capelli la “bevono” letteralmente e i capelli tornano ordinati senza però perdere volume. Certamente in combo con la Lozioni Ricci Morbidi fa un effetto più preciso, ma a me piace molto anche da sola, modalità in cui l’ho praticamente usata sempre.
Confesso….l’ho già ricomprata :-)


L’OLIO PROTETTIVO LUCIDANTE
(Vi linko la scheda prodotto con tutte le info tecniche, formulazione prodotto, prezzo etc.: http://www.biofficinatoscana.com/prodotto.php?pid=52)

L’olio protettivo è un prodotto molto particolare, perché si chiama “olio”, ma in realtà ha una consistenza molto acquosa. Per questo io preferisco metterne un pochino sul palmo della mano, facendo attenzione che non cada, e strofinarlo sulle punte e le lunghezze umide, dopo il lavaggio dei capelli. Va applicato comunque, anche da indicazioni sulla confezione, sui capelli bagnati e tamponati. Lo trovo un prodotto indispensabile per chi usa phon o piastra perché protegge i capelli senza però appesantirli o ungerli come fanno, invece, prodotti come i cristalli liquidi o similari. Per capelli come i miei (io uso il diffusore, che comunque è un tipo di asciugatura di per sé più delicata del phon+spazzola), invece, è più uno sfizio, un prodotto in più, che comunque protegge dall’aria calda del phon, dà una certa luminosità ai capelli e anche una certa vitalità. Le volte che ho usato olio protettivo+crema ristrutturante sulle lunghezze (e spuma sulla testa), come ho spiegato prima, la chioma aveva una voluminosità inaspettata, tant’è che mi hanno detto “hai tagliato i capelli?”.
No, in realtà, ho applicato qualcosa che li rende decisamente sani e più….come dire  “vivi”.

MINI-SPARGISHAMPOO
Nel pacco inviatomi dagli amici di Biofficina Toscana, ho trovato anche una sorpresa che auspicavo da tempo: un minispargishampoo in una confezione completamente rinnovata rispetto al vecchio modello in fullsize! 


Volete sapere perché questo flaconcino (in foto, per farvi un’idea delle dimensioni, lo vedete confrontato come dimensioni ad un’agenda filofax personal) mi ha particolarmente entusiasmata?
Perché rivela uno dei motivi per i quali amo quest’azienda: accetta le “critiche” e il confronto con i propri clienti, anzi lo cerca  di proposito perché ha sempre voglia di migliorarsi.
Quando, infatti, uscirono gli spargishampoo in versione grande, le confezioni avevano qualche scomodità di cui avevo già parlato anche io qui: bisognava creare una quantità di prodotto che durasse per più lavaggi, fare le proporzioni per metà dose non era comodissimo, il tappino era piccolo e trasparente quindi c'era il rischio di perderlo sotto la doccia etc.
La stessa Biofficina Toscana, in un post su Facebook che ho volentieri condiviso sul mio stesso profilo di Fb, ha lanciato questa nuova versione di spargishampoo come frutto “dell’esperienza fatta tesoro”, dei suggerimenti ricevuti. Chapeau!
Il mini- spargishampoo è in una pratica confezione  da 100ml, ha un tappino che si chiude e apre semplicemente abbassandolo e rialzandolo, le proporzioni indicate dalle tacche sulla confezione (fra acqua, idrolato e shampoo concentrato) permettono di creare uno shampoo personalizzato in una dose per uno o due lavaggi, comoda anche da portare dietro, in palestra o in viaggio. Qui sotto troverete il link dove ho parlato di come creare lo shampoo personalizzato a partire dagli shampoo concentrati di Biofficina Toscana.


Dei prodotti di Biofficina Toscana, infatti, soprattutto quelli per capelli, oramai ho una certa esperienza, bisogna imparare a saperli usare, o meglio a trovare il proprio modo di usarli, il che li rende estremamente versatili. Ecco i principali post dove ne ho parlato e che penso possano esservi utili:




4 commenti

  1. Al momento io ho utilizzato solo la crema ristrutturante e mi piace tantissimo (anche se per il packaging si poteva fare qualcosa di meglio).

    L'olio lo sto conservando per l'estate al mare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il packaging è quasi del tutto uguale a quello della lozione ricci morbidi, perché non ti piace? L'olio è talmente prezioso e acquoso che per il mare, secondo me, è uno spreco....;-)

      Elimina
  2. Ciao♥molto bella la recensione.Mi piace molto il tuo blog.
    Passeresti a dare un'occhiata al mio blog? Ne sarei felice:)
    https://francescastasy.blogspot.it
    Grazie mille!

    RispondiElimina