Rossetti Naturaverdebio_swatches e confronti

Dopo qualche giorno di utilizzo dall'acquisto di alcuni prodotti di Naturaverdebio, posso darvi le mie impressioni e farvi qualche swatches di confronto dei rossetti Naturaverdebio che ho acquistato (01-rosso, 03-rosa scuro) con altre tonalità di altre marche.



Sono rossetti molto pigmentati e semi-opachi appena applicati, per poi restare decisamente mat, una volta che si sono asciugati. A differenza dell'odore talcato che mi era parso di annusare appena acquistati, il "sapore" tende più al fruttato (e questo non mi piace tanto). 
La consistenza è piuttosto "appicicaticcia" (passatemi il termine) sulle labbra che rimangono attaccate fra di loro.  La durata del colore è decisamente alta, soprattutto per una come me a cui il rossetto tende a sparire dopo poco: restano sulle labbra a lungo anche dopo aver bevuto (di solito non riesco a mangiare con il rossetto).
Vi propongo un po' di swatches di confronto colore.
Il Naturaverde rosa scuro 03, come potete vedere in foto, è un colore pieno. Questi rossetti di Naturaverdebio, infatti, sono molto scriventi, persistenti e come dire "densi".
Ho messo a confronto tre "rosa" che ho e anche il rosso di Naturaverdebio per far vedere la particolarità di questa tonalità di rosso.
Plumcake di Neve cosmetics è più sul malva-ciclamino, ma cambia totalmente la texture, essendo più brillante e quindi un colore meno pieno.
Lo 09 di Purobiocosmetics, invece, come consistenza e persistenza di rossetto è più simile a questo di Naturaverde, mentre come colore, invece, più chiaro.
Ecco un dettaglio dei tre "rosa"



Purtroppo sia lo 09 di Purobio che il rosa scuro di Naturaverdebio schiariscono sulle mie labbra, virando un po' verso il colore salmone.
Per quanto riguarda, invece, il rosso -01di Naturaverdebio,  lo avete già visto prima: è un colore particolare restando opaco.
L'ho confrontato al rosso scuro "Deep red" di Lavera (scusate in foto c'è un refuso, la tonalità è "deep red" non dark red!) che è il rossetto rosso che più si avvicina come colore a questo, anche se resta più bordeax.
Sono due tonalità in realtà, molto differenti: anche qui, quello di Naturaverde ha una consistenza molto piena e opaca, direi che è un vero e proprio color cremisi, più da giorno; quello di Lavera, invece, resta brillante e più leggero sulle labbra e tende più al bordeaux ( (io lo adoro sia in estate che in inverno, sia di giorno che di sera).

LAVERA DEEP RED-04
NATURAVERDEBIO- ROSSO-01


IMPRESSIONI NELL'UTILIZZO:
Confesso che il rosa scuro mi ha un po' deluso come colore, almeno per l'effetto che ha sulle mie labbra; il rosso, invece, mi piace decisamente di più, anzi devo dire che lo sto usando spesso. 
Di questi rossetti mi piace sicuramente la durata, non amo, invece, molto il sapore appena indossati e l'effetto "appiccicaticcio" sulle labbra. In realtà poi con l'uso, mi sono resa conto è un difetto più del colore rosa scuro (non so perché...e non ho confrontato gli inci per verificarlo, scusate) ma magari è un'impressione soggettiva, rispetto al rosso scuro. Quest'ultimo è il mio preferito. E' vero che senza matita tende un pochino ad andare nelle pieghette delle labbra (difetto che si rischia un po' sempre coi rossetti quando si è più vicine ai quarant'anni che non ai trenta o ai venti), ma mi piace molto il fatto che si fissi sulle labbra come fosse una specie di seconda pelle, quasi una tinta labbra e, al tempo stesso, lasciando una morbidezza "cipriata", senza seccarle.
Rispetto a quelli di Purobiocosmetics che, per durata, sono quelli più persistenti fra i rossetti che ho, trovo, infatti, che questi siano un po' più idratanti. Le altre tonalità che avevo swatchato da Acqua e Sapone non mi avevano particolarmente colpita, ma queste due sono davvero particolari e il rosso lo sto usando spesso in questa primavera.

2 commenti

  1. Devo dire che il rosso non mi dispiace per niente, potrebbe piacere anche a me.
    Di sicuro sono contenta di leggere della loro persistenza.

    RispondiElimina